I 5 VELENI BIANCHI

Ci sono degli alimenti che consumiamo quasi ogni giorno nella convinzione che siano sani e ci facciano bene, o semplicemente che non ci facciano male, ma dovete sapere che sono molto pericolosi per la nostra salute.

Li chiamano i “veleni bianchi”, perché contengono pochissime sostanze nutritive come proteine ​​e vitamine e perché consumarne in eccesso può provocare patologie croniche come diabete e ipertensione.

Ma quali sono questi alimenti che rappresentano un vero e proprio pericolo per la nostra salute?

1) FARINA RAFFINATA

La farina raffinata è stata definita “Il più grande veleno della storia” ed è in buona parte amido puro. Nel processo di raffinazione, vengono impiegate sostanze potenzialmente dannose per l’organismo e alla fine del processo stesso si forma una sostanza chiamata alossano, che si ritiene possa causare il diabete.
Inoltre è importante ricordare che la farina 00, determina un aumento della glicemia con conseguente incremento dell’insulina, il quale sovraccarica il lavoro del pancreas e questo causerebbe patologie anche gravi come l’ipoglicemia e il diabete.

2) RISO BIANCO

Il riso bianco per divenire raffinato subisce vari passaggi di trasformazione in cui si usano sostanze tossiche e potenzialmente cancerogene e inoltre le fasi del processo vanno ad eliminare importanti nutrienti, un esempio è il processo di sbiancatura, effettuata per rendere il chicco più bianco e brillante, che comporta l’eliminazione della vitamina B1.
Inoltre il riso bianco aumenta il glucosio nel sangue e di conseguenza aumenta il rischio di sviluppare il diabete.

3) ZUCCHERO BIANCO

Il nostro corpo produce naturalmente glucosio, che è un tipo di zucchero e introdurre all’interno dell’organismo troppo zucchero può portare ad accumulo di grasso che può portare a malattie del fegato e diabete.
Inoltre lo zucchero bianco non è altro che un prodotto chimico, per la cui realizzazione viene usata la calce che elimina tutte le vitamine!
Lo zucchero raffinato non ha proteine, vitamine, minerali, enzimi, microelementi, fibra ed è  senza grassi, quindi non porta alcun beneficio nell’alimentazione, la sua unica funzione è quella di fornire energia, ma non ha un valore nutritivo!

4) LATTE

Il latte è ricco di calcio, ma allo stesso tempo è un alimento acido, ed è stato osservato che nelle popolazioni che consumano molto latte, l’incidenza di osteoporosi è maggiore, mentre è rara nei paesi dove non si è soliti beve latte.
Alcuni inoltre sostengono che il latte sia uno dei maggiori responsabili di allergie alimentari: durante la sua digestione, vengono rilasciati oltre 100 antigeni che potrebbero essere la causa di una risposta immunitaria indesiderata.

5) SALE

Il sale contiene naturalmente: zolfo, magnesio, calcio, potassio, ferro e iodio, ma nel processo di raffinazione si vanno ad eliminare del tutto questi sali minerali ed oligoelementi.
Inoltre il sale se consumato in eccesso, può determinare un aumento patologico della pressione del sangue.