• Lingua
  • Acquista
  • Login
Utilizzare meno plastica è possibile?
L’inquinamento da plastica è uno dei problemi ambientali più gravi negli ultimi tempi, perché non danneggiano solo l’ambiente, ma anche la nostra salute!
 
Le plastiche sono materiali polimerici, ovvero sono formati da macromolecole composte a loro volta da unità più piccole dette monomeri che si legano tra di loro chimicamente.
 
Il vero problema è che non si conosce l’esatta composizione delle plastiche, siccome sono composte da un numero molto elevati di elementi: pensate che attualmente esistono più di 5000 tipologie differenti di plastiche sul mercato e il numero di molecole che le compongono sono ancora di più!
 
Proprio a causa di questa variabilità delle plastiche è molto difficile analizzarle e comprenderne a pieno la loro tossicità.

I ricercatori del PlastX, il progetto dell’istituto Isoe (Institute for Social-Ecological Research), si sono posti come obiettivo la comprensione dei materiali contenuti nelle plastiche con un’attenzione particolare alla loro tossicità e l’impatto sull’uomo e sull’ambiente.
 
I ricercatori hanno analizzato 8 tipi di plastica che compongono oggetti di uso comune, come bottigliette, vasetti dello yogurt e spugne per la doccia.

Studiando le varie materie plastiche su colture cellulari, hanno individuato effetti di tossicità generale (in 6 oggetti su 10), di stress ossidativo (in 4 su 10) e di interferenza endocrina (in 3 su 10).

In particolare si sono concentrati sui composti contenuti nella materia plastica e su un totale di 1400 sostanze scoperte, sono riusciti a riconoscerne 260.

I risultati dello studio sono stati pubblicati su Environmental Science and Technology e si è arrivati alla conclusione che PVC e PUR hanno un’elevata tossicità, mentre PET e HDPE hanno bassa o nulla tossicità e infine PS e PP hanno valori variabili. La vera scoperta sono state le le bioplastiche, in cui è stata rilevata un'alta tossicità, pur essendo composti derivanti da biomasse.

Durante questo studio sono stati trovati dei prodotti che erano di gran lunga meno tossici di altri fatti con gli stessi materiali, questo significa che è possibile creare delle plastiche più sicure di altre.

Vivendo nell’era della plastica è impossibile eliminarla completamente, ma bisogna cercare di ridurne al minimo il consumo di plastica utilizzando per esempio dei prodotti concentrati, che permettono di ridurre la plastica utilizzata per i contenitori.

Duedd con Eco D multisuperfici è riuscito a ridurre di molto l’impegno di plastica, con una sola confezione si possono realizzare 43 prodotti pronti per l’uso, con Eco d bucato faccaimo 75 lavaggi (750 ml la confezione). 
  
Non possiamo eliminare completamente la plastica, ma ci sono valide alternative per utilizzare meno plastica possibile.