• Lingua
  • Acquista
  • Login / Registrati
Che uso ne fai?

Ultimamente mi sto dedicando alla ricerca di rimedi più naturali possibili per combattere malesseri e acciacchi.

Sono stanca di dover dare soldi alle case farmaceutiche ogni 3 per 2.

Sia ben chiaro che quando sto veramente male ricorro ai medicinali, però se riesco a trovare qualche rimedio efficace che mi “tampona” il problema, ne sono felice.

Ad esempio ultimamente ho scoperto che la salvia che usiamo solitamente solo nei soffritti, ha invece delle proprietà strabilianti.

Mi sono documentata, leggendo qua e la e ho trovato informazioni davvero utili che voglio condividere con te.

Dato che tutti cel’hanno nell’orto e chi non ha l’orto ha magari un vaso con la salvia sul terrazzo (se non ce l’hai dopo aver letto questo articolo correrai a comprarne una pianta), ho pensato di farti conoscere i numerosi effetti benefici di questa pianta, che tra l’altro non si ammala mai ed è resistente.

La chiamano la carta vetrata dello stomaco, proprio perché pulisce e risolve tanti disturbi in modo naturale.

I Romani la chiamavano addirittura pianta sacra.

Nel medioevo la utilizzavano come cicatrizzante.

Il suo nome deriva da salvus = salvare, sicuro, bene, sano e già questo la dice lunga sulle sue proprietà benefiche per il nostro organismo.

Ma già, è più facile prendere una pastiglietta dall’armadio dei medicinali, piuttosto che scendere in giardino e raccogliere qualche foglia di salvia.

Ma cerchiamo di cambiare un po’ le nostre abitudini. Il nostro corpo ne gioverà ma anche il nostro portafogli.

Almeno proviamoci, poi se per qualcuno non funziona, il rimedio “classico” c’è sempre. Giusto?

Torniamo alla nostra salvia.

La salvia contiene molti minerali – calcio, sodio, fosforo, ferro potassio, magnesio, zinco, rame, manganese e selenio – e molte vitamine A, B1, B2, B3, B6, C, E, K e J. 

Grazie ai suoi principi essenziali è un ottimo rimedio per questi disturbi:

  • Vampate di calore della menopausa. Questa le metto per prima perché l’ho provata personalmente ed è FANTASTICA. Poi ti dico come fare ad usarla
  • Sindrome premestruale
  • Dolori mestruali
  • Intestino irritabile
  • Diuretica quindi ottima contro la ritenzione idrica
  • Antinfiammatoria
  • Reumatismi
  • Mal di testa
  • Per le patologie dell’apparato respiratorio in caso di raffreddore, tosse, mal di gola e febbre
  • Riduce il tasso di glicemia nel sangue (ottimo per chi soffre di diabete)
  • Insonnia
  • Gonfiore addominale
  • Cattiva digestione

Bere una tisana alla salvia è la cosa più semplice e naturale. Più ne bevi e meglio ti sentirai.

La ricetta è semplicissima:

1 lt di acqua, 18 foglie di salvia.

Portare l'acqua a bollore, aggiungere le foglie di salvia fresche, far bollire per 3 minuti (non di meno e non di più)

Filtrare l’acqua e bere l’infuso entro 6 ore dalla preparazione (dopo perde efficacia)

Io ci aggiungo anche un po’ di limone perché mi piace di più il sapore

La bevo amara ma se proprio vuoi, puoi metterci un po’ di miele.

Da quando la prendo la sera prima di dormire, non ho più le vampate notturne da menopausa e dormo tutta la notte.

E non mi sembra vero di aver trovato un rimedio naturale dopo tante notti agitate in preda a sudore e insonnia.

Oltre al fatto che mi sgonfia, non ho più ritenzione idrica e la digestione è fantastica.

Voglio ricordarti che anche se la salvia contiene un po’ magnesio, non copre sicuramente il nostro fabbisogno ed è necessario integrarlo con tutti i benefici che apporta. Leggi qui